Echi di guerra nel Pacifico

• Echi di guerra nel Pacifico

7 dicembre 1941, 75 anni fa, gli aerei giapponesi bombardarono e navi statunitensi aviatorpedy di stanza a Pearl Harbor. Lo scopo dell'attacco era quello di eliminare la flotta americana e cogliere supremazia aerea nel Pacifico. Come conseguenza della linea di attacco furono affondate quattro navi americane, annegamento o tre incrociatori sono stati gravemente danneggiati, tre cacciatorpediniere e un posamine. Il raid ha distrutto, secondo varie stime, 188-272 aerei. Morto 2403 marinaio americano, ancora nel 1178 sono rimasti feriti. L'intera operazione è durata solo 90 minuti.

Lo stesso giorno gli Stati Uniti dichiararono guerra al Giappone. Dopo l'attacco gli americani Hawaii ha lavorato molto duramente.

Selezione dei resti della nave, aerei, obici e altre attrezzature militari del tempo nel Pacifico.

Echi di guerra nel Pacifico

Il cacciatorpediniere giapponese Kikuzuki nella baia di Tokyo al largo delle coste del Giappone, 1 settembre 2016. Morì 4 Maggio 1942. (Foto da The Asahi Shimbun):

Echi di guerra nel Pacifico

Il cargo militare giapponese Kinugawa Maru, Isole Salomone, 31 agosto 2016. (Foto da The Asahi Shimbun):

Echi di guerra nel Pacifico

Il relitto di un combattente A6M giapponese, Palau 29 agosto 2016. Questo è un combattente giapponese a base portante luce durante la seconda guerra mondiale. (Foto da The Asahi Shimbun):

Echi di guerra nel Pacifico

Il relitto del trasportatore militare americana nelle Isole Salomone, 31 agosto 2016. (Foto da The Asahi Shimbun):

Echi di guerra nel Pacifico

Il combustibile bunker giapponese sulle isole dell'Oceania, 30 agosto 2016. (Foto da The Asahi Shimbun):

Echi di guerra nel Pacifico

Il casco militare giapponese dalla seconda guerra mondiale nelle Isole Salomone, il 2 settembre 2016. (Foto da The Asahi Shimbun):

Echi di guerra nel Pacifico

La macchina militare degli Stati Uniti è rimasto sempre nella giungla nelle Isole Salomone, 7 settembre 2016. (Foto da The Asahi Shimbun):

Echi di guerra nel Pacifico

Il relitto del trasportatore militare americana nelle Isole Salomone, 31 agosto 2016. (Foto da The Asahi Shimbun):

Echi di guerra nel Pacifico

Il relitto di un combattente giapponese A6M, Isole Salomone, 8 settembre 2016. (Foto da The Asahi Shimbun):

Echi di guerra nel Pacifico

Il cargo militare giapponese Kinugawa Maru, Isole Salomone, 31 agosto 2016. O meglio, ciò che resta di esso per molti decenni. (Foto da The Asahi Shimbun):

Echi di guerra nel Pacifico

Vedi da lontano. (Foto da The Asahi Shimbun):

Echi di guerra nel Pacifico

Il relitto di un combattente A6M giapponese, Isole Salomone l'8 settembre, 2016. (Foto da The Asahi Shimbun):

Echi di guerra nel Pacifico

I resti di navi giapponesi durante la seconda guerra mondiale, l'Oceano Pacifico, il 1 ° settembre 2016. (Foto da The Asahi Shimbun):

Echi di guerra nel Pacifico

Resti di aerei giapponesi, il 1 ° settembre 2016. (Foto da The Asahi Shimbun):

Echi di guerra nel Pacifico

I posti barca, che sono utilizzati dalla Marina Imperiale Giapponese durante la Seconda Guerra Mondiale, il 31 agosto 216. (Foto da The Asahi Shimbun):

Echi di guerra nel Pacifico

I resti di obici giapponesi, Isole Salomone, il 3 settembre 2016. (Foto da The Asahi Shimbun):

Echi di guerra nel Pacifico

Il velivolo giapponese feriti durante la seconda guerra mondiale, l'8 settembre 2016. (Foto da The Asahi Shimbun):

Echi di guerra nel Pacifico

carro leggero giapponese del 1930. In serie prodotta 1936-1943. Isole Marianne del Nord, 28 agosto 2016. (Foto da The Asahi Shimbun):

Echi di guerra nel Pacifico