Idee sbagliate comuni circa l'antica Roma

Romani spesso dipinti oggi come una civiltà di dissolutezza e di decadenza, un grande impero, che a loro volta rovinato da gola e dissolutezza. E c'erano tutti questi oltraggi mentre si guarda il sanguinose battaglie sul nell'arena dei gladiatori. In realtà, la società romana era basata su leggi severe che tengano conto dei diritti dei comuni cittadini romani. Ci si aspettava che i cittadini potranno vivere secondo maiorum il codice morale mos, delineando le loro virtù attesi tra cui l'onestà, la parsimonia, onestà, la perseveranza, e servizio alla comunità. E l'immagine come sopra menzionato, formata soprattutto grazie a Hollywood. Quindi, ciò che è "conosciuto a tutti i" fatti circa i romani, che sono in realtà falsi.

Idee sbagliate comuni circa l'antica Roma

1. Essi non costruire "vomitorii" di mangiare più di

Secondo mito popolare, alle sale per le feste parcheggiata speciale "camera vomito" - vomitorii in cui gli ospiti possono essere svuotati per mezzo di un vomito stomaco affollato per essere in grado di continuare il pasto. Sembra anche un po 'ridicola, perché quello che ho potuto fare una stanza speciale a vomitare.

Idee sbagliate comuni circa l'antica Roma

Anche se vomitorii realmente esistiti, ma erano la lobby ... la stanza dove lei potrebbe "scoppiare" folla di persone che escono dalla sala principale. Ad esempio, Colosseo era 80 vomitory. Anche se i romani, ovviamente, trascorso un grande banchetto, non v'è alcuna prova che essi sono di solito strappati durante la loro. E se lo facessero, è probabile che usare il bagno.

2. Che cosa si intende veramente gesti "pollice su / giù"

V'è una diffusa convinzione che, quando l'arena dei gladiatori combattuto, l'imperatore (e talvolta la folla di spettatori) ha deciso il destino di un soldato sconfitto. In effetti, a Roma gesto del pollice significava "spade down" o "smettere di combattere", il che significava che il gladiatore perdente dovrebbe vivere a parlare un'altra volta. Inoltre, la battaglia per la morte è rara.

Idee sbagliate comuni circa l'antica Roma

Gladiatori sono altamente qualificati e superato una formazione completa. Se vengono uccisi regolarmente, in realtà vorrebbe dire che un sacco di tempo e denaro è stato sprecato. Il più delle volte, i giochi gladiatori sono stati progettati per la resistenza. Alla fine, agitando continuamente la sua spada - un compito noioso. Uno dei gladiatori ammesso il vincitore, mentre un altro è stato ferito e così esausto che non poteva continuare a combattere. Molto raramente sponsor a pagare un sovrapprezzo per quella battaglia fu fatale, e ha dovuto pagare un risarcimento alla perdita di formatore gladiatore per il reddito perso.

Nonostante i rischi evidenti, i gladiatori erano celebrità. Schiavi potevano vincere la sua libertà in campo, e quelli che hanno preferito a combattere e poi, spesso diventano allenatori. Nel 2007, gli archeologi hanno scoperto i resti di cimitero di gladiatori. Alcuni scheletri erano tracce di ferite guarite, che indica che essi sono stati trattati dopo essere stato ferito, mentre altri hanno trovato tracce di colpi apparentemente fatali con spade e tridenti. È interessante notare che spesso quest'ultimo è stato anche trauma contusivo del cranio. Si ritiene che i gladiatori ferito a morte per l'arena ha concluso a rete con un martello sulla testa, per liberarlo dalla sua miseria.

3. Essi non parlavano solo in latino,

Si ritiene che tutte dell'antica Roma parlava latino, ma non lo è. Latino era la lingua ufficiale scritta da parte di Roma, ma nella stessa Roma, e in tutto il vasto territorio dell'impero ha parlato in molte lingue. Uno dei la lingua più comune dei Romani furono i greci, etruschi e oskansky. Latino era la lingua comune in tutto l'impero, ma ci sono molte variazioni locali di esso.

Idee sbagliate comuni circa l'antica Roma

All'inizio del XIV secolo Dante Alighieri ha contato più di 1000 varianti di Latina, parlate solo in Italia. Anche se una certa uniformità esisteva solo in documenti scritti. Anche i patrizi romani, probabilmente non tutto il tempo parlavano latino e greco è la lingua delle élite istruita. A causa dell'enorme dimensione dell'impero romano un linguaggio comune era necessaria per la gestione ordinata dello Stato, in modo da Latina è stato utilizzato in tutto il mondo romano per le attività ufficiali, ma i cittadini romani "Foglio" non sempre detto in latino.

4. plebei non erano poveri e ignoranti

Oggi la parola "plebea" è considerato un insulto, e di essere una plebea - significa essere classe inferiore. Nel 2014, il parlamentare britannico ha chiamato la polizia plebea. Scoppiata nello scandalo dei media lo hanno costretto a dimettersi dal suo incarico nel ministero. A Roma, invece, essere una plebea semplicemente vuole essere un cittadino comune, non appartenenti alla classe dirigente dei patrizi.

Idee sbagliate comuni circa l'antica Roma

Anche se in origine plebei non sono stati ammessi al servizio pubblico, hanno combattuto per i loro diritti e hanno cercato di formare il proprio governo. Alla fine, riconosciuti i propri diritti. I patrizi erano i discendenti delle famiglie dominanti originali e quindi formano l'aristocrazia romana. Ma a poco a poco la plebe affermavano i loro diritti, non hanno ricevuto lo status di parità con i patrizi, e il vecchio ordine è crollato.

5. Essi non indossavano toghe tutto il tempo

Idee sbagliate comuni circa l'antica Roma

Se si guarda a qualsiasi film di Hollywood su Roma, è facile notare che gli attori senza eccezione vestiti di toghe. Questo non è sorprendente, perché in questo modo facilita il lavoro dei costumisti. Infatti nell'impero per secoli, ci sono molti stili di toghe. Toga - è solo un lungo pezzo di stoffa che si indossa a tracolla. In realtà, è stato indossato solo da uomini, e poi solo in occasioni speciali. I primi toghe erano semplici nel design, e le versioni successive erano complessi, difficili e spesso capi ingombranti.

C'era una gerarchia di toghe, quasi come nel caso della divisa che a prima vista potrebbe determinare lo status sociale del proprietario (per esempio, solo l'imperatore poteva indossare una toga viola). Tuttavia, per tutti i giorni romani preferivano qualcosa di un po 'più pratico. Spesso indossavano tuniche di lino o di lana. I soldati indossavano giacche di pelle, e alcuni addirittura hanno scelto di sopportare pelli di grandi felini. Tunica corta significa che il proprietario di bassa origine o slave. Le donne, schiavi e bandito da Roma era proibito indossare la toga. Verso la fine del regno dei cittadini romani, anche cominciato indossare pantaloni che in precedenza erano considerati esclusivamente il sacco di barbari. sale Carthage

6. Non sono pieni

Roma e Cartagine (ora parte della Tunisia) ha trascorso tre guerre per circa un secolo. Cartagine fu definitivamente distrutta nel 146 aC. e., dove 50.000 prigionieri sono stati venduti ai Romani furono vittoriosi nella schiavitù. Terza guerra punica era, naturalmente, un brutale e sanguinosa, e quando Roma sconfisse, la città di Cartagine fu rasa al suolo, con i vincitori "non hanno lasciato nulla di intentato." Tuttavia, la storia che l'esercito romano bombardato il sale locali della terra, il che rende sterile per molte generazioni, sembra un mito.

Idee sbagliate comuni circa l'antica Roma

Gli studiosi moderni non ci sono prove che la terra era coperta di sale. In particolare, mentre il sale era un minerale prezioso, e per rendere la sterile suolo, ci vorrebbe una quantità enorme di esso. E 'quindi improbabile che i Cartaginesi venduti come schiavi e distruggendo la città al suolo, i romani avrebbero speso tempo e fatica (e un sacco di soldi) per addormentarsi sale cartaginese della terra.

7. Nero non si gioca il violino, mentre Roma bruciava

Secondo il biografo di Nerone, Svetonio, Nerone "praticare tutti i tipi di oscenità, da incesto all'omicidio, e ha mostrato la crudeltà verso gli animali senza casa." Svetonio descrive come durante il grande incendio di Roma nel 64 dC, Nerone, vestito in abiti teatrali scalato le mura della città e pianse durante la lettura righe dal poema epico sulla distruzione di Troia. Uno storico tardi, Cassio Dione, ha sviluppato questo tema, e gli abiti teatrali "diventare l'attrezzatura di un giocatore su Kitaro." Kitara è stato un predecessore precoce del liuto, che più tardi divenne l'antenato della chitarra. Così, è possibile pensare che l'imperatore era così indifferente ai cittadini di Roma, che hanno giocato il violino, a guardare le fiamme li divorano.

Idee sbagliate comuni circa l'antica Roma

Shakespeare nel suo gioco "Enrico VI" ha scritto che Nerone suonava il liuto, "contemplare la città in fiamme." Tuttavia, il liuto era il violino nel 1649, quando il commediografo George Daniel ha scritto: "Sia Nero suonare il violino al funerale di Roma." Ecco tutta la storia della nascita di questo errore.

8. I romani inventarono saluto nazista

Idee sbagliate comuni circa l'antica Roma

V'è una diffusa convinzione che il saluto nazista (quando il palmo della mano verso il basso tirato in avanti di fronte a lui e un po 'verso l'alto) deriva dall'impero romano. Tuttavia, la prova di ciò è molto piccola. Non conservato tutti i documenti del periodo, che descrive una forma simile di saluto, anche se quasi certamente lo era. Il mito del saluto romano, forse, nasce dal dipinto "Il giuramento degli Orazi", scritto nel 1784, che mostra un gruppo di soldati, alzò le mani in un tale saluto. Ma è del tutto possibile che si trattava di una finzione.

I primi film di Hollywood (sì, ancora una volta, Hollywood) rinforzato questo mito. partito fascista Mussolini, volendo sottolineare il suo passato glorioso italiana, copiato quello che pensavo fosse un saluto dei loro antenati. E Hitler preso in prestito questa idea da Mussolini (a proposito, è anche la svastica "spioneril" buddisti).

9. Caligola non ha mai fatto il suo cavallo senatore

Nome Caligola evoca tutti i tipi di immagini, e non tutti sono buoni. La sua vita è circondato da molti miti, è difficile capire quali di essi sono effettivamente vero. idee moderne del suo governo provengono principalmente dallo scrittore Seneca, che potrebbe essere stato prevenuto a causa del fatto che l'imperatore quasi lo fece giustiziare nel 39 dC per comunicare con i cospiratori. E 'noto che Caligola divenne imperatore all'età di 25 anni. Ha iniziato abbastanza bene, dichiarando l'amnistia per tutti coloro che erano stati imprigionati sotto l'imperatore precedente, abolendo le tasse e l'organizzazione di alcuni dei giochi romani. Tuttavia, si ammalò pochi mesi dopo.

Idee sbagliate comuni circa l'antica Roma

Qualunque sia la ragione, si ammalò di "febbre cerebrale", da cui non si riprese più. Caligola ha iniziato a mostrare segni di paranoia, ha ucciso alcuni dei suoi consiglieri più vicini, e ha guidato la moglie e costretto il padre di sua moglie a suicidarsi. Ben presto si sparse la voce che Caligola andato a letto con sua sorella, ma poche prove che, oltre a voce generale che erano vicini. Presto Caligola si è dichiarato un dio vivente e cominciò a sedersi nel suo tempio, in attesa delle offerte. Invece di gestire Roma, ha trascorso quasi tutto il tempo per tutti i tipi di intrattenimento. Una volta che ha ordinato di collegare centinaia di navi per costruire il ponte su cui egli poteva muoversi attraverso il Golfo di Napoli sul cavallo. Caligola certamente amava il suo cavallo, forse, è la fonte di voci che Caligola fece senatore animale e "seguire il suo consiglio." Tuttavia, non v'è alcuna prova contemporaneo che abbia mai messo in avanti il ​​suo cavallo al governo. In una lettera a Svetonio dice che Caligola ha detto che stava per fare una cosa del genere, non che in realtà ha fatto.

Caligola è morto nel 41 dC dopo essere stato un po 'sciocco ha annunciato che ha intenzione di trasferirsi ad Alessandria d'Egitto, dove credeva sarebbe stato venerato come un dio vivente. La sua ucciso tre guardie.

10. I gladiatori erano schiavi, non tutti

Il mito del gladiatore come un eccellente servitore, con una fossetta nel mento o senza di lei, è vero solo in parte. Alcuni gladiatori erano schiavi, altri - i criminali condannati, e altri, e sono stati in tutte le persone che volontariamente di partecipare ai combattimenti nell'arena, nella ricerca della fama e denaro.

Idee sbagliate comuni circa l'antica Roma

La maggior parte dei gladiatori erano plebei comuni, ma alcuni erano patrizi che avevano perso il loro status. Inoltre, alcuni uomini e donne sono stati affatto. I giochi gladiatori prima registrati si sono tenute nel 264 aC. Nel 174 aC. e. nella durata dei giochi, 74 persone sono state segnalate in tre giorni. In 73 BC. e. schiavo di nome Spartaco guidò una rivolta tra i gladiatori, ma la popolarità del gioco continua a crescere. Caligola fece in una varietà di combattimenti tra gladiatori, ordinato di gettare i criminali alla mercé delle belve nell'arena.

Da 112 AD. e. Questo sport è diventato così popolare che, quando l'imperatore romano Traiano ha dato al gioco per celebrare la loro vittoria in Dacia, nei combattimenti per diversi mesi 10.000 gladiatori combattevano - uomini, donne, ricchi, poveri, schiavi e liberi.