Regole di Vita Lionel Messi

• Regole di Vita Lionel Messi

Regole di Vita Lionel Messi

Per dire i miei piedi.

Quello che faccio - quindi è per giocare a calcio, ma il calcio - è un gioco che amo.

Io vivo a Barcellona da 12 anni, ma che non ha cessato di essere argentino, come sembra a molti argentini.

Penso di avere ego. Almeno, attualmente non è stato ancora annunciato.

Ho grande rispetto per SO campioni come Pelè, Maradona o Di Stefano (calciatore argentino e spagnolo che ha giocato per "Real Madrid"), ma io non voglio essere paragonato a loro ora. Ne parleremo quando andrò in pensione.

Fin da bambino, io vivo una vita molto tranquilla e dedicare il calcio tutto il tempo. Quando ero piccola, i miei amici mi chiamano sempre a camminare, ma io raramente andare con loro, perché sapeva che domani mi esercizio. Da allora, non è cambiato nulla. Se gli amici vanno da qualche parte e mi chiamano con te, io resto a casa.

Sacrificio e TALENTO sempre andare insieme.

La vita sarebbe ancora più bello se ogni giorno si può imparare qualcosa di nuovo.

Non mi importa di stare meglio. Ma solo per criticare noi stessi dal punto di vista della perfezione.

Io sono in alcun modo misurare il loro successo. Che cosa è successo ieri, quello che è successo ieri, ed è necessario pensare a cosa accadrà domani. La vita mi sono imbattuto troppo veloce per pensare al passato. Questo è quando vado in pensione - poi tutto e pensare a questo proposito. PREMI - è buono, ma non deve preoccuparsi di me, e giornalisti.

Non posso nominare il tuo gol più bello. Penso a Remis come importanti o non importanti, e non come belle o brutte. Ecco i gol nella finale - sono sempre importanti.

In ogni partita io gioco lo stesso - come se fosse una finale.

Una volta, dopo i giochi sono stato avvicinato da un ragazzo dalla "Arsenal", e ha detto che giocare sullo stesso campo con me è stato un onore per lui. E ho pensato: "Oh, mio ​​Dio, e che dice un uomo la cui squadra appena perso."

Nella vita ci sono cose più importante che vincere e perdere.

Diventare padre - significa imparare a guardare le cose in un modo nuovo. Ieri hai avuto un milione di cose importanti da fare, e ora tutto ad un tratto diventato il più importante è il vostro figlio.

Ad un certo punto si deve dire a te stesso, nessuno può vincere sempre.

Il denaro non mi fa giocare meglio. Fino ad ora, mi sento come un bambino che ha a mendicare la madre, e l'azione si spegne a guidare sulla strada. Nel giorno in cui questa sensazione sarà andato, lascerò il calcio.

Se mi fermo pagare come un calciatore professionista, sarei altrettanto felice di giocare gratuitamente. Il denaro, naturalmente, rendere la vita più confortevole, ma non è qualcosa che mi ispira. Dopo tutto, io vivo per giocare a calcio, non per migliorare i singoli indicatori economici. Non ho bisogno di un taglio di capelli intricato o di un bel corpo. Basta lanciare la palla ai miei piedi, e ti faccio vedere quello che posso.

PENSO Ronaldo splendore, ed ecco non c'è invidia. Se Ronaldo non esiste, non avrei voluto battere lui, e, di conseguenza, avrebbe segnato il passo.

Il giorno più triste della mia vita - quando ti rendi conto che è meglio diventato.

Sono più preoccupato su come essere una persona migliore di quella di essere il miglior giocatore del mondo. In caso contrario, ciò che io voglio stare quando la mia carriera è finita? Sarebbe bello se mi sono ricordato come un bravo ragazzo.

Ho ancora del lavoro da fare. Per esempio, io voglio battere ugualmente bene e destra e sinistra.

ARGENTINA - non è solo Messi.