La storia di Robert Zemeckis

• La storia di Robert Zemeckis'

La storia di Robert Zemeckis

Il regista Robert Zemeckis appartiene alla rara numero di persone che sono nati due volte: secondo alcune fonti - nel 1951, secondo altri - nel 1952. Tutti, però, concordano sul fatto che la luce, apparve il 14 maggio.

I primi lungometraggi Zemeckis nel nostro paese quasi sconosciuti - il film "I Wanna Hold Your Hand" (1978) e "Auto usate" (1980) ci guardavano, tranne i cinefili più accaniti. Ma sappiate questo: Quentin Tarantino se stesso nel 1995, ha ammesso che i "Auto usate" è uno dei suoi film preferiti degli anni settanta, e in generale è la "commedia più favorito per gli ultimi venti anni." "Abbiamo sempre guardato questo film mentre si lavora - dice un ex dipendente di video. - Sapevamo che a memoria ogni linea di dialogo di qualsiasi della commedia "Tuttavia, nonostante il fatto che entrambi i critici hanno accolto l'opera prima di un giovane regista favorevolmente al botteghino non è interessato - e l'ulteriore carriera Zemeckis passò sotto domanda seria.

La storia di Robert Zemeckis

La situazione è stata salvata "All'inseguimento della pietra verde" (1984), che pure non promette nulla di successo. Tuttavia, l'avventura nella giungla eroe, Michael Douglas, Kathleen Turner e Danny DeVito erano al vasto pubblico l'anima - il quadro è stato un successo. E non solo in America - in Unione Sovietica, stava appena cominciando ad acquisire un videoregistratore, "romano" goduto anche incredibile forte domanda (rispondendo a ciò, la ditta "Melodia" anche pubblicato un disco con la musica del film). Sulla parte superiore del nastro ha ricevuto il "Golden Globe" come miglior commedia dell'anno - battendo sul campo "cacciatori di fantasmi" e "Beverly Hills". Un anno dopo, seguito dal sequel ancora più successo a "gioiello del Nilo", ma Zemeckis ha avuto nulla a che fare.

La storia di Robert Zemeckis

La carriera salto brusco di Robert Zemeckis realizzato nel 1985 grazie alla ormai classica film "Ritorno al futuro". Successivamente trasformato in una trilogia (la seconda e la terza parte è venuto rispettivamente nel 1989 e nel 1990), il quadro è scritto con lettere d'oro nel nome della storia del suo autore del cinema mondiale. Brillantemente inventato e magistralmente eseguito per gli anni a venire è diventato il punto di riferimento del film d'avventura giovani - e fino ad oggi non sembra come "rarità" del passato, così come un degno esempio del genere. Giapponese Film Academy, nello stesso anno chiamato "Ritorno al futuro" miglior film straniero, mentre gli americani hanno individuato il film "Oscar" solo per gli effetti sonori.

La storia di Robert Zemeckis

La sua classe Zemeckis ha confermato completamente pezzo unico "Chi ha incastrato Roger Rabbit" (1988), in cui i personaggi dei cartoni animati a lavorare su un set cinematografico con attori dal vivo. L'idea non era nuova - per esempio, nel 1945 nello stesso modo Gene Kelly ballava con il mouse Jerry nel film "Alza l'ancora!". Ma c'era un singolo episodio - e poi tutto il film, che è dovuto alla sua eccellenza tecnica meritato titolo rivoluzionario. Film Academy ha risposto a questa in tre statuette (più un premio speciale al direttore dell'animazione), il pubblico - l'amore inesorabile. Anche se va notato che questo non è un quadro del genere bambino - ci sono un bel alcuni momenti, anche gli adulti, ed è un film noir, non c'è alcun Toon!

La storia di Robert Zemeckis

Il dipinto "La morte ti fa bella" (1992) e "Contact" (1997) non ha Zemeckis per altissimi meriti, anche se il primo e ha ricevuto l ' "Oscar" per gli effetti speciali migliori. In Meryl Streep lì a girare la testa, e Goldie Hawn sono andato con un enorme dyrischey nella pancia, ma per ora non in primo luogo viene in mente tranne che Bruce Willis - per riprodurre completamente insolita per il ruolo della persona "normale". Poco si può dire per il "contatto" con Jodie Foster. Anche se il film ha ricevuto il prestigioso premio "Hugo", premiato per i risultati conseguiti nella fantascienza - ed i suoi rivali nello stesso anno, tra l'altro, sono stati "Men in Black", "Il quinto elemento", "Gattaca" e "Starship Troopers ".

La storia di Robert Zemeckis

Il clou del successo del direttore accademico è stato il "Forrest Gump" (1994), che ha vinto sei "Oscar", compresa nella nomina principale - per il miglior film. Zemeckis è stato in grado di soddisfare assolutamente tutto: si trattava di un raro caso in cui un alto riconoscimento così professionale è andato al di maggior successo dal punto di vista commerciale il film dell'anno. Metaforico affermazione "La vita è come una scatola di cioccolatini: non sai mai cosa condimenti cadrete" è considerato uno dei più famosi kinotsitat, e una scena in cui l'immaginario Forrest comunica con questo presidente Kennedy può essere considerato forse il più divertenti decenni gag cinematografiche. Anche se non senza il suo "cono": l'immagine è diventato improvvisamente oggetto di parodie incessanti, spesso cattivi e disperatamente banali (l'ultimo esempio - il film "Il Dittatore", in cui Sacha Baron Cohen bruscamente beffardo la scena magica guarigione di un ragazzo disabile). Ma è tutta l'invidia, naturalmente.

La storia di Robert Zemeckis

Nel 2000, Zemeckis di fila è venuto due film - "Cast Away" e "Le verità nascoste". Entrambi divennero enorme successo ed è entrato nella top ten dei maggiori incassi della stagione - ma da un punto di vista creativo, è stato, purtroppo, francamente non è riuscito. Il regista è venuto al peggio fase dell'artista - "riconosciuto classico" - e ha perso alla stessa energia e ispirazione. Anche se l'inizio della "canaglia" Revised, naturalmente, con grande piacere: c'è Tom Hanks sborra posta direttamente sulla Piazza Rossa.

La storia di Robert Zemeckis

La crisi creativa di Robert Zemeckis ha sperimentato molto, straordinario - ha iniziato a fare i cartoni animati. Tuttavia, i cartoni animati sono chiamati solo lontano dalla gente del cinema: infatti, "The Polar Express" (2004), "La leggenda di Beowulf" (2007) e "A Christmas Carol" (2009) - è il risultato del duro lavoro del metodo di motion capture - "motion capture "quando tutti i ruoli sono interpretati da questi artisti, intonacata con sensori speciali. Essi trasmettono i dati a un computer, dove si sono basate su modelli tridimensionali, con precisione riproducendo tutti i movimenti umani. Tuttavia, i risultati di tali sforzi tecnici straordinari non hanno ricevuto una valutazione univoca: la splendida "The Polar Express", essere un pioniere in questa tecnologia, stupito; un po 'strano "Beowulf" - costretto a chiedersi; e il terzo nastro è già una delusione. Tuttavia Zemeckis indubbio merito in che è andato fino in fondo! Non tutti gli esploratori scoprono America - ma i loro errori a volte sono non meno grande rispetto alle altre vittorie. Forse il futuro di determinare con maggiore precisione la posizione di questi dipinti della storia dell'arte mondiale.

La storia di Robert Zemeckis

Entro la fine di quest'anno, ha annunciato il ritorno di Robert Zemeckis nel film - il ruolo principale nel suo nuovo film, "Volo" è interpretato da Denzel Washington. Chissà se sarà trionfale ritorno o meno, la cosa importante: Zemeckis il regista ancora agire. E probabilmente ancora in grado di stupirci.