Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl

Un'avventura interessante con un'atmosfera post-apocalittico in stile "Stalker" consigliare.

Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl

L'altro giorno ho deciso di fare un viaggio in zona di Chernobyl. Dal momento che sono utilizzati per viaggiare su una moto, tour in autobus di legge non mi attirano.

Altri modi per zona chiusa, ma, come era solito dire, Socrate, "un uomo saggio non ha bisogno di una legge, ha una ragione." Armati di questo dire e non dire niente a nessuno (per non seminare il dubbio nella mia saggezza), ho raccolto snyaryazhenie e si è trasferito al nord.

Il più lontano, il più selvaggio diventa regione. rovine sempre più bloccato di erba secca. Finalmente sulla strada di rifornimento, mi sono fermato a versare un serbatoio pieno, perché che la civiltà si è conclusa su. abitanti Gloomy Nameless stazione di servizio squallida rednekov che ricorda "Easy Rider".

A metà pomeriggio mi sono avvicinato le zone di confine. Consultando la mappa, mi sono girato verso la foresta e sentieri segreti zapetlyal. Primer portato nel campo, poggiava sul filo spinato, e biforcata, bypassando la zona intorno.

Sentendo le fitte file di spine, ho camminato lungo il confine. A volte ci sono dei vuoti per i pedoni, ma non c'era posto per spremere una moto. Vigile a guardare per le pattuglie, sono stato in sella a chilometro dopo chilometro.

Finalmente ho ottenuto un buon tunnel, coperto con trefoli sciatta. Moto nascosto tra i cespugli, ho cominciato a svelare i loop. rombo lontano attirato la mia attenzione.

Lontano nel pennacchio di polvere sollevato l'auto e si diresse verso di me. Crouching, mi sono imbattuto per la moto. Il rumore sempre più forte, sempre più vicino, e improvvisamente, abbastanza vicino freni già cigolava e tutto era tranquillo. Il sangue martellava nelle orecchie.

La porta sbatté. "Andare a rinunciare o per godersi gli ultimi secondi della libertà?" - ho fatto una domanda. Passi straniero sfiorava la rena.

La porta sbatté di nuovo. avviamento ronzavano, il motore ruggì, e il suono cominciò ad allontanarsi. L'ampio divario tra gli alberi ha guidato il vecchio "campo". Se un uomo di guida girò la testa, mi avrebbe visto accovacciato dietro una moto. Quando il rumore si spense macchina, ho respirato. La mia ora non è ancora giunta. Sciolsi le rimanenti bobine di filo, riassunto il moto al perimetro, si passò sotto il filo spinato e saltato sull'altro lato.

Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl

Nelle zone, e il cielo è diventato più blu e l'erba è succosa - come in "Stalker" di Tarkovskij. Una decina di metri dietro la recinzione della foresta cominciarono. Secondo la mappa, in questo luogo zone interne hanno dovuto lasciare la strada. E in effetti - gli alberi si vedevano tracce di muschio. Ho nastro legato al manubrio radiometro ed immerso nella macchia.

Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl

di legno si è rivelata piuttosto scostante. Le strade dovrebbero essere risolti in modo rapido e mi sono trovato nella giungla fitta, disseminato di alberi caduti. Ho strisciato ai registri su un tronco in prima marcia, guidato grandi tronchi caduti, cadendo un paio di volte.

Facendo riferimento alla carta, mi scoppiava a destra attraverso il boschetto al villaggio più vicino. Il mio piano era semplice: ci deve essere stato conservato resti di strade, devo portarli al villaggio successivo, e così via.

Infatti, in primo luogo ho saltato su una radura sabbiosa, poi sul presente strada forestale e tintinnavano allegramente avanti. Maggiori informazioni sul modo in cui ci siamo incontrati gli alberi caduti, ma ho saltato e cavalcato di getto. Lungo la strada era una fila di poli linee elettriche marce, la radiazione di fondo era inferiore a Kiev.

Foresta parted, e io ero in paese. boschetto Crooked di capanne di rose e recinzioni diradamento. All'interno della casa regnava rovina - anche i pavimenti in legno sono stati strappati e rotti. Era già sera, era il momento di cercare un posto per dormire. Pernottamento in casa infestata tetra non ha presentato ricorso, così sono andato via.

Percorrendo la pista, ho visto di fronte a un enorme cinghiale. muso del cinghiale sollevato da terra e fissò ferocemente e disorientati. "Ora deve avere paura e scappare" - ho pensato. Cinghiale non ha fretta. . "Stop Forse dovrei essere spaventato e scappare?" - Ne dubito. Il cinghiale si voltò e saltato scomparso nel folto. Sollevato.

Ho anche andato in profondità nella foresta, tirato l'amaca, un boccone e cominciò imballaggio. Attraverso la rete amaca in alto brillava una quantità incredibile di stelle - come ho visto solo durante l'infanzia, e il planetario. Spesso scintillante meteore ... Solo cattivi pensieri distratti da questa bella immagine: ho sentito, se la massa si trova nella zona di lupi. L'immaginazione ha dipinto un quadro: annuso pacificamente in un'amaca e sono riuniti intorno a un silenzioso ombre grigie anello, e sentito solo la saliva gocciolante dalle bocche puzzolenti ... mi sono addormentato con questi pensieri.

Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl

FireFighters stagni verificano frequentemente nella zona. Sfondo accanto a loro 2 volte superiore al tasso consentito - radiometro indica 0, 6 ore microsievert. 10 metri di distanza - e lo sfondo è normale.

Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl

La mattina presto sono andato ulteriormente nella zona. Uno dopo l'altro, ho passato diversi villaggi abbandonati. Il silenzio, i cespugli sordi, porte aperte, cataste di tronchi e mattoni rotti. E 'stato come nei film sul mondo dopo una guerra nucleare, ma senza mutanti ideati e cannibali - solo natura, cancellando tracce dell'uomo.

Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl

La natura si fece sentire in modo molto diretto - doveva sempre andare in giro per l'enorme cumulo di escrementi di alci. Alla periferia di uno dei villaggi ero spaventata e molto alci - una grande carcassa fretta attraverso i cespugli.

Il più lontano dal confine, il più intatto erano a casa, sfuggiti i saccheggiatori mani. C'è una differenza tra le case abbandonate, che, prese tutte le necessarie semplicemente cessato di vivere, e le case abbandonate in tutta fretta, sia qui in zona. I telai brillare tutto il bicchiere in case mobili vale la pena, appendere le cose a ganci. E più terribili - foto. Sul pavimento, sulle pareti, nel quadro, in album - ovunque sparsi immagini. Wade brividi quando penso a persone fuggite in tale fretta, che ha lasciato alle spalle anche questo.

Mi sono trasferito in - nella zona di dieci chilometri.

Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl

Viene fatto in Zone persone vivono. Mai visto uno, anche se può essere. Ma non nella zona di dieci chilometri - la zona di reinsediamento incondizionata. Una volta che è stato recintato e custodito. colonne Ora c'erano solo caduto, filo spinato arrugginito sul terreno e vuoti case PPC concreti.

Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl

All'ingresso una zona di confine di dieci chilometri, ho visto che sovrasta la foresta enorme reticolo abbandonata stazione radar "Chernobyl 2". Costeggiai campo foresta, e sentire lo spazio aperto è molto a disagio - come se qualcuno sta guardando molto da vicino, e scrive in un notebook. Così mi è stato sollevato trasformato in un cespuglio della radura vicina. Il percorso è andato via dal radar, ma il mio serbatoio di gas piuttosto sentiva meglio, quindi ho a malincuore ha rinunciato ai percorsi tortuosi di ricerca per la "Chernobyl 2", e andò a cui ha portato la strada.

Prosek messo sul asfalto fresco. Si potrebbe essere visto nei pressi della recinzione in cemento con ordinatamente avvolto sulla parte superiore del filo spinato, e dietro di essa - una vasta area con un complesso di edifici. Mi sono avvicinato con cautela.

Sulla mappa in questo luogo v'è l ' "oggetto" Vector "- l'impresa per lanterne dei rifiuti radioattivi, zona di esclusione, la foresta viene tagliata fino a poche decine di metri intorno alla recinzione -. Non volevo essere un eroe, così tranquillamente trasformato e scomparve tra gli alberi.

Evitando la strada asfaltata, sono passato. Un ampio, coperto di corridoio sabbia sciolta ha portato tra le pareti di abete rosso denso, fino a che la compensazione non ha aperto sembra giallo veicolo corazzato - sono arrivato alla sepoltura di attrezzature contaminate.

Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl

Complesso "Vector"

Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl

Smontai e camminato tra la ruggine Hulk. Di tanto in tanto lo scricchiolio sinistro costretto a tremare - il vento ha oscillato lamiere di acciaio piegate, e le porte aperte alle cerniere callose.

Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl

La maggior parte dell'arte con attenzione in piedi su un blocco di cemento racchiuso spina, ma in tutto il caos recinzione. camion accartocciati, camion dei pompieri, veicoli blindati disseminati indentazione le une nelle altre, come le ultime vittime battaglia decisiva.

I driver hanno provato a venire fuori come se in pieno prima di buttare la tecnica. pilastri Demolito, veicoli blindati schiacciato gli autobus del ventre scalato la pila di camion rottami metallici - è schioccare lontana eco malsano divertimento audace di persone che sono tutti già nel tamburo.

Radiometer cliccato troppo spesso - sfondo attraversa 1 microsievert. Rimanere a lungo qui non ha voluto, quindi sono a passo strisciato sotto il filo spinato e corse in profondità nelle vie tra la tecnica a cavallo. strani meccanismi Otsnimav, sono tornato alla moto. Qualcosa non andava, sentì un ansia vaga. Il castello bloccato chiave - scopre ho lasciato l'accensione e la spia della batteria divorato senza lasciare traccia. pulsante di avviamento viene cliccato impotente.

Minacciosamente scricchiolii nel vento storti porta del camion vicina.

Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl

Spazio navi aliene arrugginiti nel mucchio generale.

Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl

mutanti Chernobyl cercato di tenere in camere blindate del filo avvolto. Tutto era inutile ...

Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl

Il cruscotto non si accende, il motorino di avviamento non funziona. Mi asciugò il sudore freddo. Per fortuna, ho un calcio. Purtroppo, la motocicletta zavedosh diavolo. Fino a quel giorno, ero in grado di rapido avvio con un calcio una sola volta, e poi - la moto era molto caldo, appena attutito.

Ho messo in avanti il ​​braccio di scossa, e ha proceduto. La tecnologia è a posarsi sulla moto e calci a calci con tutta la droga, tutta la massa del corpo. Mezz'ora più tardi, quando sono diventato stanco e scoraggiato, il motore improvvisamente ruggì. Sollevato.

Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl

Mi sono trasferito in zone di confine di distanza da dove sono entrato in esso. Il percorso si trovava per la strada invasa, a malapena visibile sotto traccia le linee elettriche, villaggi abbandonati e paesi di campagna. Detriti di alberi caduti doveva andare in giro a destra attraverso la foresta.

Infatti, la zona ha una rete di strade relativamente ben tenuti - si collegano Chernobyl e Pripyat con il valico di frontiera. Il traffico su queste strade non può essere chiamato vivace, ma la possibilità di arrivare, così ho evitato con cura.

Molte ore di strisciare sulla giungla impraticabile convinto della grandezza della natura. Se l'umanità scompare improvvisamente, dopo 20 anni sarà possibile trovare tracce, non senza difficoltà.

Secondo la mappa, ho camminato fino al punto di controllo situato in un villaggio abbandonato all'interno della zona. Ho viaggiato periferia le vie del paese, saltato fuori sulla strada e mi voltai. Molto più indietro ho potuto vedere la barriera rosso e bianco. Sorriso felice, ho dato il gas e si precipitò in avanti - al confine era a pochi chilometri. Vicino al percorso di uscita bloccata da una barriera di rottame di ferro. Lasciare era possibile, che getta il solo macerie filo di ruggine. Mi misi al lavoro, in silenzio e costantemente. Ero assolutamente certo che tutti i pericoli dietro, e nulla mi minaccia.

Non era lì.

Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl

Ho preso un po 'di filo arrugginito, che blocca l'uscita dalla zona, e ho visto un uomo in mimetica. Rilassante, ho dimenticato che il confine con la Bielorussia è organizzata dal perimetro della zona, in modo che all'interno della zona protetta dalla polizia, e l'esterno - l'esercito.

Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl

Ho guardato la pistola sulla cintura di guardie di frontiera e l'immagine immaginata: io guido una moto, con me sulla moto della guardia di frontiera e le pallottole sibilo. Presentando, ho deciso di rinunciare e ha iniziato una storia vera: "Stavo guidando, passeggiate, godere della natura ... Non so come sono arrivato qui, un evento casuale." guardia di frontiera mi ha convinto - ha chiamato la polizia con il rammarico più sincero.

Si stava facendo buio. Dal zone profondità prizhuzhzhal motorino poliziotto. Il giovane tenente cominciò subito a costruire un duro. Poorat me, poorat su guardie di frontiera cercato le mie cose.

Quando una reflex con tre lenti tenente ha emesso un applauso. "Sei un giornalista!" Onestamente non, ma non convinto. Il tenente mi ha minacciato con sanzioni severe e ha promesso di chiamare la SBU e scosse la testa. "E 'sbagliato aveva scelto per lo scopo di questo articolo, il secondo sarebbe meglio se non fare il giornalista!" - si lamentò che era circa il mio destino.

Regalo dalla zona delle mie cose non si trova, premere carta, anche, in modo 3 anni per saccheggi e reportorstvo non mi minacciano - solo 400 ammenda amministrativa grivna.

Il tenente era seduto dietro di me passeggero, e siamo andati al check point, passato che io così notoriamente scivolato. Hanno cominciato a fare una relazione amministrativa, una conversazione. "In agguato, accade, i lupi vedono in 40 gol!" - mi ha spaventato tenente. Quando ha cominciato a ricordare "Ma in inverno ha preso un gruppo di stalker in mimetica ...", ho finalmente rilassato. Per loro, si tratta di un gioco - "stalker" fuga, la polizia catturato, e tutto il divertimento. Mi è stato consegnato un documento sulla mia abusi, hanno mostrato un modo diretto, e sono andato nella notte. Al prossimo checkpoint Scossi la carta, e gli spiegai che avevo già preso e di marca. Alle 4 del mattino ero a Kiev.

Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl Due giorni su una moto nella zona di Chernobyl