Le persone che vivono in acqua

• Persone che vivono in acqua

Abbiamo solo per ammirare la popolazione del Bangladesh su come queste persone possono meglio adattarsi al crescente livello del mare. Per loro, il terribile futuro è arrivato.

I residenti dei villaggi lungo la costa meridionale del Bangladesh non solo devono far fronte con uno dei più alti livelli di precipitazioni in tutto il mondo; vivono anche in aree soggette a cicloni su terreni a rischio di erosione, che si trova a pochi piedi sopra il livello del mare.

Le persone che vivono in acqua

Al fine di far fronte a un improvviso diluvio presto contadino Abdur Kaddir (in background) con i loro dipendenti raccogliere iuta immaturo deriva su un'isola nei pressi del Jamuna Kurigrama. A causa del cambiamento climatico, il livello di inondazioni stagionali è aumentato in modo significativo.

Le persone che vivono in acqua

Mentre si tiene a galla il paese.

Su terreni salini del sud, gli agricoltori trasformato le risaie allagate a terra per granchi e gamberetti in crescita.

Le persone che vivono in acqua

operai mattone cercano di proteggere la fabbrica dalle inondazioni nei pressi del fiume Turaga, vicini a Dacca.

Le persone che vivono in acqua

In allegato alla città.

Sotto un cielo pesante della stagione delle piogge, i migranti viaggiano in treno per tornare a Dhaka dopo aver visitato le loro case, che si trovano a nord della capitale. Su altri campi di risaia mano sono sufficientemente fertile ma rovinato salinità sulle zone meridionali remote.

Le persone che vivono in acqua

come un taxi acqueo attraversare il fiume Buriganga, portando a Sadar Ghat - il cancello d'acqua principale di Dhaka, che assicurano un collegamento di trasporto con una delle città più densamente popolate al mondo. La capitale Dacca, che si trova abbastanza basso sul livello del mare, è una delle città più esposte alla minaccia del livello dei mari.

Le persone che vivono in acqua

La ​​svolta. bassifondi Dhaka, come la corteccia (sfondo) rifugiati sovraffollate sono un problema enorme per la città, che soffre di infrastrutture obsolete, alti livelli di povertà e costante inondazioni.

Le persone che vivono in acqua

strade calde, strette e affollate di Dhaka assorbono la folla di persone che escono della moschea, dopo la celebrazione della fine del mese sacro del Ramadan. Una delle città più rapida crescita sulla Terra, Dhaka è pieno di migranti che soffrono di inondazioni e tempeste campagna.

Le persone che vivono in acqua

Vivere su un'isola nel fiume Jamuna, i pescatori e le loro famiglie sono stati a lungo abituati a inondazioni nei loro tribunali. A seconda del lavoro stagionale, queste persone sono stati a lungo migliori esperti mondiali di adattarsi a qualsiasi situazione in cui la vita e il clima che cambia, che possono offrire.

Le persone che vivono in acqua

High and dry.

Nel caso di acqua alta sul fiume, i bambini del villaggio di Ali Dzhabed sanno cosa fare: salire la scala di bambù, che si trova nel cortile e tenere stretto. I lavoratori stagionali che abitano un'isole mutevoli, che si trova negli alvei dei tre maggiori fiumi del Bangladesh, sono stati a lungo abituati a tali disastri, il cui numero è in aumento di anno in anno.

Le persone che vivono in acqua

a casa.

Piedi fino alle ginocchia in acqua, la famiglia Uddin riunisce per la cena. Recentemente hanno spostato la loro casa per il luogo, cercando di sfuggire al diluvio nel quartiere Kurigram dell'isola. Poco prima di questa foto è stata scattata, la famiglia stava progettando di smantellare la sua casa e muoversi di nuovo.

Le persone che vivono in acqua

Trovare altamente terreno.

Gli abitanti del villaggio unito le forze per cercare di cambiare casa su Siradzhbad, un'isola sul fiume Jamuna, dove le inondazioni sono frequenti. Questa moschea, esplosa a mezzogiorno, è stato restaurato per la preghiera della sera.

Le persone che vivono in acqua

Nulla è eterno nel Siradzhbade - villaggio, che è sede di diverse centinaia di persone, che si trova sul fiume Jamuna dell'isola, appena a nord di Dhaka. In questa foto, i volontari fanno rivivere la moschea del villaggio, che di tanto in tanto ha bisogno di essere trasferito, che non è scomparso sotto l'acqua.

Le persone che vivono in acqua

La clinica mobile su una nave, è sostenuto da un'organizzazione di beneficenza chiamato FriendshipBD., Servire centinaia di migliaia di bengalesi che vivono nelle isole del fiume Jamuna.

Le persone che vivono in acqua

Le soluzioni necessarie.

Un numero enorme di operatori sanitari qualificati con il sostegno di organizzazioni non governative sotto il nome del Bangladesh di BRAC, hanno contribuito a ridurre la mortalità infantile e la fertilità in generale.

Le persone che vivono in acqua

a galla 6 giorni a settimana, la nave scuola, che funziona a batterie solari, contribuendo a insegnare ai bambini le cui case sono allagate periodicamente.

Le persone che vivono in acqua

Le lezioni per la vita.

I bambini si riuniscono nella scuola galleggiante per tutto l'anno. La ricerca ha dimostrato che le ragazze istruite e ragazzi hanno meno figli rispetto ai loro coetanei ignoranti.

Le persone che vivono in acqua

Mentre si tiene a galla il paese.

Gli abitanti delle isole nel distretto industriale di piante giacinto Gaibandha utilizzati per creare giardini galleggianti dove crescono zucche, okra e altre colture industriali.

Le persone che vivono in acqua

lo spirito irrefrenabile.

I bambini giocano Dzhaliahali - villaggio che è stata completamente distrutta dal ciclone Aila nel 2009. Questa tempesta ha costretto i residenti a competere per una delle diverse centinaia di ricoveri ciclone (foto sopra), la maggior parte dei quali funzionano come i centri per le comunità.

Le persone che vivono in acqua